fbpx

Resto qui, un libro da leggere assolutamente

Resto qui

Resto qui, un libro da leggere assolutamente

Consigli di lettura per studenti di italiano L2-Ls

Bérengère, studentessa di italiano, condivide con noi alcune riflessioni sul romanzo Resto qui di Marco Balzano, pubblicato nel 2018. Buona lettura!

Recensione di Resto qui di Marco Balzano

Resto qui di Marco Balzano

Sulla copertina, il fascino misterioso di un campanile abbandonato che svetta su un lago. Un titolo, “Resto qui”, che suona come una parola di resistenza. Una prima frase intrigante: “Non sai niente di me, eppure sai tanto perché sei mia figlia” … Non si capisce ancora perché Trina, la madre e narratrice, sente la necessità di raccontare la sua vita, ma si può già indovinare che in questa storia non andrà tutto liscio.

Trina vive a Curon, in una regione montagnosa d’Italia, il Trentino-Alto Adige che, da austriaca, è diventata italiana nel 1919. All’italianizzazione forzata durante il regime fascista e alla guerra succederà in questo luogo il progetto di costruzione di una diga, e tutti questi eventi cambieranno la vita della nostra eroina e della sua famiglia.

Il libro mi ha affascinato tanto per il modo in cui mescola la grande e la piccola storia. Pur essendo drammatico, il racconto non è mai pesante grazie allo stile della narrazione, che non si dilunga in spiegazioni lunghe e dettagliate, ma cerca semplicemente l’immagine che colpisce di più!

Inoltre, la forza di carattere di Trina mi ha sedotta. Trina è una guerrigliera, non nel senso che distrugge tutti gli ostacoli, ma perché è risoluta e prova sempre a trovare la forza di andare avanti. Un personaggio molto coinvolgente.

Grazie Bérengère per la tua bellissima recensione!

Resto qui, un libro da leggere assolutamente
Scroll to top