fbpx

Suburra, una serie TV dai personaggi indimenticabili

Suburra

Recensione di Suburra, una serie TV dai personaggi indimenticabili

Serie TV per imparare l’italiano

Federico Walker Garetto, studente di italiano, ci consiglia una serie TV italiana ambientata a Roma divenuta ormai un cult! Buona lettura e buona visione!

Recensione

Suburra è una serie televisiva italiana uscita nel 2017 su Netflix. Ispirata all’omonimo film, uscito nel 2015, è ambientata a Roma e racconta le vicende di alcuni personaggi, tra cui criminali, politici corrotti e alcune personalità del Vaticano, coinvolti nei loschi affari della capitale italiana. Sullo sfondo, l’assegnazione degli appalti per la costruzione del Porto Turistico di Roma nel quartiere di Ostia. Nella serie due famiglie avversarie si contendono il controllo delle attività criminali della zona di Ostia, storicamente sotto il controllo della famiglia Adami. La famiglia Anacleti cerca di prendere il controllo di questa attività e, soprattutto nella prima stagione, assistiamo agli scontri più sanguinosi tra le due famiglie. Aureliano Adami, da una parte, e Alberto “Spadino” Anacleti, dall’altra, sono i principali protagonisti di ciascun schieramento. Ma c’è un terzo protagonista nella storia ed è Gabriele Marchilli, figlio di un bravo e riconosciuto poliziotto. La serie racconta le vicende dei tre protagonisti principali che iniziano a lottare per ottenere il controllo ed essere “i re di Roma”, nascondendo questa alleanza alle loro famiglie. Avvengono scontri sanguinosi e la serie comincia ad essere veramente interessante, mentre la trama si tuffa nei più intimi segreti del mondo politico, criminale e religioso. Ma tutti i protagonisti non devono dimenticare che solo Roma è eterna.

Grazie Federico per la tua bellissima recensione!

Suburra, una serie TV dai personaggi indimenticabili

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to top