A tavola con Montalbano: letture ed esercizi per studenti di italiano L2/LS

Cibo e letteratura italiana

A tavola con Montalbano: letture
ed esercizi per studenti di italiano L2/LS

Una rubrica per studenti di italiano L2/LS amanti dei libri e delle ricette italiane! [Parte II]

Cibo e letteratura italiana: letture ed esercizi per studenti di italiano L2/LS è una rubrica pensata per studenti di italiano L2/LS amanti dei libri e delle ricette italiane. La nostra prima tappa ci ha portato a Napoli, al caffè Gambrinus, con il Il senso del dolore” di Maurizio De Giovanni. Oggi andiamo in Sicilia con il commissario Montalbano!

Viaggiamo tra le pagine di un libro alla scoperta di nuove ricette, cibi e curiosità. Alla fine di ogni lettura troverete delle attività interattive. Buona lettura!

A tavola con Montalbano

La nostra seconda tappa ci porta in Sicilia. Leggerai un breve estratto dal racconto Gli arancini di Montalbano di Andrea Camilleri. Gli arancini di Montalbano (1999) è la seconda raccolta di racconti brevi di Andrea Camilleri con protagonista il commissario Salvo Montalbano.

Andrea Camilleri è l’ideatore del personaggio letterario di successo del commissario Montalbano, protagonista di una serie di racconti e romanzi gialli ambientati in Sicilia. Dai racconti è stata tratta una serie TV famosa in tutto il mondo.

Nei suoi romanzi Camilleri crea una lingua tutta sua, in cui mescola italiano e dialetto siciliano. Per questo motivo il testo che leggerai non è il testo originale ma un adattamento.

A tavola con Montalbano

Introduzione al testo

Siamo a fine anno e il commissario Montalbano decide di accettare l’invito di Adelina, la sua cameriera e donna di servizio, che gli prepara i pranzi e gli sistema la casa. Per il cenone di Capodanno, Adelina ha preparato gli arancini.

Gesù, gli arancini di Adelina! Li aveva assaggiati solo una volta: un ricordo che sicuramente gli era entrato nel Dna, nel patrimonio genetico. Adelina ci metteva due giornate intere a prepararli. Ne sapeva, a memoria, la ricetta. Il giorno avanti si fa un aggrassato di vitellone e di maiale in parti uguali che deve cuocere a fuoco lentissimo per ore e ore con cipolla, pomodoro, sedano, prezzemolo e basilico. Il giorno seguente si prepara un risotto, quello che chiamano alla milanese (senza zafferano, per carità!), lo si versa sopra a una tavola, ci si impastano le uova e lo si fa raffreddare. Intanto si cucinano i pisellini, si fa una besciamella, si riducono a pezzetti alcune fette di salame e si fa tutta una composta con la carne aggrassata, triturata a mano con la mezzaluna (niente frullatore, per carità di Dio!). Il succo della carne si mescola col risotto. A questo punto si piglia un po’ di risotto, si sistema nel palmo d’una mano fatta a conca, ci si mette dentro quanto un cucchiaio di composta e si copre con dell’altro riso a formare una bella palla. Ogni palla la si fa rotolare nella farina, poi si passa nel bianco d’ovo e nel pane grattato. Dopo, tutti gli arancini s’infilano in una padella d’olio bollente e si fanno friggere fino a quando pigliano un colore d’oro vecchio. Si lasciano scolare sulla carta. E alla fine, ringraziando il Signore, si mangiano!

(A. Camilleri, Gli arancini di Montalbano, Mondadori, Milano, 1999)

*Parole utili

aggrassato = In Sicilia l'”agglassato” o “aggrassato” è pezzo di carne, cotto tutto intero. La salsa lo ricopre come una glassa.

mezzaluna= Strumento da cucina a lama ricurva, con due manici, usato per tritare

pigliare=prendere

  •  Cosa sono gli arancini? Completa il testo scegliendo tra le parole proposte.

  • Leggi bene la preparazione degli arancini nel testo e poi riordina le frasi qui sotto.

*ricetta tratta da buttalapasta.it

Curiosità

Salvo Montalbano, il commissario di polizia di Vigata, protagonista di questo racconto, è un vero buongustaio, un amante del buon cibo! Leggendo i libri di Camilleri si possono scoprire moltissime ricette tipiche siciliane. Montalbano non sa cucinare, la cameriera Adelina gli fa trovare dei piatti pronti o pranza spesso fuori al ristorante. I suoi piatti preferiti sono gli antipasti di pesce, il pesce fritto, i tagliolini alla tarantina (con le cozze), la pasta ‘ncasciata (una pasta al forno con melanzane e caciocavallo), la caponatina (la caponata di melanzane) e gli arancini, citati in questo estratto.

Approfondimenti

A questo indirizzo puoi ascoltare la versione audio: Camilleri legge il racconto Gli arancini di Montalbano.

A tavola con Montalbano: letture ed esercizi per studenti di italiano L2/LS
Scroll to top